Pubblicazioni

Nuovi orizzonti della programmazione sociale: La cultura per il benessere delle persone

Di Lorena La Rocca

La crisi generata dalla pandemia di Covid-19 impone un ripensamento delle azioni in supporto alla diffusa fragilità psicologica e materiale della popolazione. La dimensione culturale si sta dimostrando una risorsa strategica per progettare azioni di benessere che possano avere ripercussioni sulla capacitazione delle persone nei loro contesti di vita. La proposta di un approccio community-based alla progettazione sociale, attraverso percorsi culturali e artistici, è qui esposta per sostenere lo sviluppo di coesione sociale, benessere, salute della popolazione e generare risorse in termini comportamentali ed economici. Processi di innovazione sociale cultural-based si stanno dimostrando capaci capaci di attivare fasce di popolazione vulnerabili, coinvolgendo direttamente i soggetti fragili in processi comunitari, produttivi, educativi. L’articolo analizza quale funzione possa avere la dimensione culturale per le nuove sfide di salute e benessere, specificando in quali condizioni il processo culturale possa agire in modo strutturale all’interno di enti del Terzo Settore e quali i principali effetti possibili sulla salute delle persone coinvolte e sulle organizzazioni.

Richiedi questo documento:
 

     


     

    La pratica fa bene: Una strategia di inclusione e sviluppo locale sostenibile.

    Di Tiziana Ciampolini, Tommaso Tropeano e Daniele Vico
     
    Richiedi questo documento:
     

       


       

      Sviluppo sostenibile a misura di comunità locale: La prospettiva di S-nodi

      Di Tiziana Ciampolini e Daniele Vico
       
      Richiedi questo documento: