FA BENE.

Modello di economia circolare che, grazie all’accesso al cibo di qualità, genera partecipazione creando comunità inclusive.

CONTESTO

Fa bene nasce nel 2013 in un contesto periferico di Torino – il quartiere Barriera di Milano – dalla lettura dei bisogni del territorio. Radicandosi inizialmente come progetto di recupero e ridistribuzione di cibo di qualità, grazie all’accompagnamento di Caritas Diocesana Torino e S-NODI fa bene sviluppa la propria mission divenendo un modello scalabile di inclusione fondato sulla reciprocità ed attivazione delle comunità locali.

Dove ha luogo

Torino, Case del Quartiere

Torino, Distretto Barolo

Torino, Città Metropolitana

Ciriè, Torino

Borgomanero, Novara

Modena

VUOI ATTIVARE IL PROGETTO NEL TUO TERRITORIO?

Richiedi l’attivazione e ti ricontatteremo

Contattaci
6
CITTA'
ATTIVE
100kg
CIBO DONATO
AL GIORNO
PER MERCATO
120
volontari
attivati in
un anno

PARTNER

Ad oggi il progetto conta numerosi partner strategici e accordi con enti pubblici e privati, locali e nazionali, tra cui Coldiretti Torino, Legambiente e Città metropolitana di Torino.

Dal 2016, fa bene è rientrato ufficialmente in processi di sperimentazione e programmazione pubblica torinese, avviando il percorso verso una policy locale.

Diffuso a Torino in collaborazione con la Rete delle Case del quartiere ed il Distretto Sociale Barolo, il progetto sta scalando rapidamente nei comuni limitrofi ed in altre regioni italiane.
Il suo modello ora è pronto per scalare a livello internazionale.

RUOLO DI S-NODI

Strutturazione del modello, capacity building, management d’impatto, sviluppo di partnership strategiche, comunicazione.

I beneficiari

Giovani e migranti
Famiglie a basso reddito
Piccoli- medi produttori agricoli
Commercianti del territorio
Comunità locali e cittadini

IMPATTO

La sfida dell’impatto per fa bene è combattere le disuguaglianze, offrendo opportunità di partecipazione alla vita della comunità.

Le famiglie a basso reddito, giovani e migranti, grazie al progetto, possono accedere in maniera continuativa a cibo di qualità, migliorando la propria salute e trasformandosi in cittadini attivi del territorio.

I piccoli e medi produttori agricoli e commercianti possono incrementare le proprie vendite, riducendo gli scarti.

I cittadini e gli enti di terzo settore territoriali grazie a fa bene si attivano per rigenerare il tessuto sociale.

Le istituzioni ed i partner pubblico-privati collaborano con innovative azioni collettive e di sistema, giocando un ruolo chiave nell’implementazione e scalabilità del progetto.

SCOPRI DI PIÙ

SUSTAINABLE DEVELOPMENT GOALS

E_SDG goals_icons-individual-rgb-01E_SDG goals_icons-individual-rgb-02E_SDG goals_icons-individual-rgb-08E_SDG goals_icons-individual-rgb-10E_SDG goals_icons-individual-rgb-11E_SDG goals_icons-individual-rgb-17